Voi siete qui: Home > A chi ci rivolgiamo > Altri Operatori
Altri Operatori PDF

La gestione dell'attività di raccolta del rifiuto coinvolge una serie di soggetti, tutti egualmente importanti per realizzare la filiera del ciclo chiuso delle pile e degli accumulatori.

Giocano, dunque, un ruolo fondamentale i detentori e produttori a vario titolo del rifiuto batteria esausta (Elettrauto, grossisti officine meccaniche, installatori, etc. )

Presso questi soggetti possono essere installati cassoni per la raccolta del rifiuto (punti di raccolta come definiti dall'art. 2, lett. t), D. Lgs. 188/2008) derivante dall'esercizio della propria attività, ovvero portato direttamente dall'utilizzatore finale, consumatore.

A riempimento avvenuto dei cassoni, intervengono gli altri operatori economici coinvolti nel processo di raccolta e recupero del rifiuto a partire dai trasportatori, le aree di stoccaggio intermedio ed, infine, i riciclatori, destinatari finali del rifiuto.

Tutti questi soggetti sono tenuti al rispetto delle prescrizioni normative e ad essere in possesso delle necessarie autorizzazioni (rifiuti speciali, merci pericolose, etc.).

 

LA MICRO-RACCOLTA COBEU

Cobeu è in grado di svolgere l'attività di raccolta separata di accumulatori per veicoli presso gli artigiani produttori del rifiuto, mettendo a disposizione contenitori box dove riporre le batterie al piombo esauste.

Il prezzo di acquisto del materiale recuperato viene determinato in base alla quotazione media del piombo alla Borsa dei metalli londinese (LME www.lme.co.uk) del mese precedente, senza costi di treatment charge che si applicano, nella nostra filosofia, all'estrazione mineraria e non al recupero.

 

COBEU E IL RACCOGLITORE

Il raccoglitore rappresenta per Cobeu una figura di grande importanza. Contrariamente a politiche obbligatorie effettuate nel recente passato, l'adesione a Cobeu è totalmente volontaria ed effettuata sulla base di una valutazione di serietà, capacità professionale, attenzione ai conti economici di tutte le figure della filiera e suddivisione al suo interno del valore aggiunto.

E' nostra intenzione realizzare una rete a livello nazionale, che non penalizzi nessun operatore a discapito di altri, che non discrimini il piccolo dal grande, il vicino dal lontano, il facilmente raggiungibile da quello posizionato in regioni logisticamente difficili.

Vogliamo condividere con i raccoglitori il valore aggiunto del flusso di recupero consortile ed offrire tutta una serie di servizi e consulenze, mai prima affrontate comunitariamente.

Tutti i nostri sforzi nell'ingegnerizzazione degli impianti, nella ricerca di soluzioni alle problematiche del trasporto, nella formazione degli operatori a tutti i livelli, nella consulenza autorizzativa, finanziaria e legale, sono per noi una base di partenza comune, messa a disposizione dei Soci / aderenti al sistema.

Una vera e propria piattaforma da cui partire per crescere e consolidarsi insieme sul territorio.